Con il nastro arancione

Inizio da qui. Che poi pure l’header è preso in prestito, da un foto meravigliosa fatta dalla migliore amica che si possa avere.
In fondo iniziare con l’aiuto degli amici è già una bella novità, specie per una che ha fatto dell’autosufficienza una specie di bandiera. Salvo poi ritrovarsi dall’altra parte.

Inizio dalla fine della prima parte dell’anno. Domenica parto, per una meta indicata da un’altra amica.
Al momento so che mi devo portare una torcia e un lenzuolo, che la maggior parte di quello che mi porterò dietro sono vestiti comprati dalle bancarelle dei cinesi del mitico mercato di Corso Palestro (le ragazze di Torino sanno di cosa sto parlando) e che si tratta del mio primo vero viaggio da sola.

Porterò con me il fido Asus eee (che dopo la torcia e il lenzuolo è la prima cosa che verrebbe in mente a chiunque, per qualunque destinazione)  che ha come unico grosso difetto, quello di avere una tastiera che forse solo gli Hobbit potrebbero usare con successo al primo colpo e senza staccare santi dal calendario.
Quindi scriverò post brevi. Oppure lunghi. Dipende da quante birrette berrò guardando il mare e se il caldo – che ora da quelle parti si aggira sui 40 gradi – avrà dato un po’ di requie oppure no.

Annunci

Tag: ,

Una Risposta to “Con il nastro arancione”

  1. Angela Says:

    io con l’asus mi ci trovo benissimo… chissà perchè????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: